0365 370021 invia una mail

Le Terme di Vallio

L’Acqua Castello è un’acqua termale. Per le sue proprietà preventive e salutari viene usata presso le Terme di Vallio, situate a breve distanza dalla sorgente.

terme Castello di Vallio

maggiori informazioni sulle Terme di Vallio

Vallio e le sue Terme

Sin dall’antichità, gli abitanti di Vallio erano a conoscenza della presenza di un’acqua speciale. Quest’acqua  veniva chiamata in dialetto locale “Acqua delle Laf”, l’acqua che lava.

Le virtù terapeutiche dell’acqua erano conosciute empiricamente, ma non erano mai stati condotti specifici studi che evidenziassero le qualità dell’acqua.

Negli anni Cinquanta il Commendator Albino Berardi decise avviare i primi studi chimici e farmacologici. I risultati furono sorprendenti e nel 1955 il Ministero della Sanità riconobbe le virtù salutari e benefiche di quella che venne denominata “Acqua Castello”, dal nome della località in cui è ubicata la sorgente.

scorcio del Parco delle Terme di Vallio

scorcio della Pineta presso le Terme di Vallio

Nacquero quindi le Terme “Castello” di Vallio, accreditare al 1° livello Super dal Servizio Sanitario Nazionale per cure inalatorie ed idropiniche. Per permettere a chiunque di godere dei benefici delle Terme a casa propria, venne creato anche il primo imbottigliamento che ebbe immediatamente un enorme successo.

Le Terme di Vallio sono immerse nella natura. Sono protette da un parco di 50.000 mq che comprende giardini e una vasta area boschiva. Chi volesse visitare le Terme ed il rigoglioso parco circostante lo può fare ogni anno da maggio ad ottobre.

È possibile accedere alle cure termali con oneri a carico del Sistema Sanitario Nazionale presentando impegnativa del proprio medico di base o specialista.

Si avrà diritto a dodici giorni di cure termali inalatorie, per prevenire patologie e disturbi dell’apparato respiratorio o cure idropiniche indicate per le patologie dell’apparato renale, gastroenterico, intestinale, del fegato e del ricambio.

Condividi
mostra
nascondi